.

martedì 12 maggio 2015

Angels


             
TITOLO: ANGELS
PREZZO: € 12,50
DATI: p. 178
EDITORE : GDS (collana AKTORIS)
ISBN: 9788897587576

Disponibile anche in formato ebook:

Formato MOBI

FORMATO PDF

FORMATO EPUB

ITUNES




ESTRATTO ANGELS

Il libro è ordinabile in tutte le librerie oppure on line qui:

Editori uniti GDS

RECENSIONE SUL FORUM "IL RUMORE DEL SANGUE"


Prima di iniziare premetto che non faccio questo di professione, sono una ragazza a cui piace leggere e si diverte a scrivere dei brevi racconti, quindi le mie recensioni sono tranquillamente opinabili. Anche se vorrei che rispettaste il mio impegno e il mio lavoro niente insulti o provocazioni grazie.
Con piacere inizio la recensione di questo carinissimo racconto. Un romanzo fantasy romance scorrevole, semplice e molto carino. Le storie sui angeli, in questo caso Angelo della Morte mi hanno sempre intrigato. Una scrittura fluida e piacevole, veloce e ben descritta, letta in pochi giorni e ne sono rimasta stupita dalla narrazione semplice e mai noiosa. La protagonista Erika, dopo aver scoperto che il suo ragazzo la tradisce decide di scappare in montagna in un albergo a Val di Fassa. A Canazei. Li conosce Thomas, figlio del proprietario dell'albergo con cui si instaura un bel rapporto e il ragazzo, da amico, l'avverte di stare lontana da Jason, la guardia forestale descritto da molti, pericoloso.
Jason, si dimostra da subito un ragazzo solitario e all'apparenza freddo ma nasconde un terribile segreto. E' un Angelo della Morte capace di togliere la vita con un solo bacio. Ma questo non impedisce a Erika di innamorarsi di lui e a Jason di trovare un forte sentimento d'amore verso la ragazza. Purtroppo agli Angeli della Morte come lui, è proibito mostrare sentimenti o legami verso gli esseri umani e quindi saranno divisi da delle forze maligne. Una bellissima storia d'amore coinvolgente, complicata, con nuovi amici e un amore che farà attraversare l'altro mondo alla nostra protagonista.
Non voglio anticipo altro comprate il racconto e scoprirete molto di più. Devo fare i complimenti a Serena Versari bel racconto.

Voto 4/5

RECENSIONE SU ROMANTICAMENTE FANTASY


Il libro narra la storia di Erika , una normalissima ragazza di 30 anni che lavora , ha una relazione stabile , una famiglia che adora ,ma  per la quale si è sempre trattenuta nella sua voglia di avventurarsi per il mondo, facendo una vita “piatta”. Fino al giorno in cui il suo compagno non combina il classico disastro e lei decide di cambiare vita , cambiare città e lavoro. Si trasferisce in montagna , fa nuove amicizie, e conosce il figlio della sua titolare Thomas . Lui è un ragazzo dolce, carino e si innamora pazzamente di Erika, lei titubante visto la recente rottura lo tiene un po' a distanza, e nel frattempo vede un bel ragazzo che la guarda sempre da lontano, chiede in giro e scopre che è una guardia forestale , Jason, solitario e che tutti evitano per via dei suoi occhi neri come la pece … lei cerca di conoscerlo e durante la storia scopre che quello che appare non è la verità ma ben altro è celato all'occhio umano … non dico di più per non svelare altro della storia aggiungo solo che gli altri protagonisti sono : Ambra una barista orfana con doti particolari, Alicia una ...come posso dire … femme fatale che sceglie l'uomo sbagliato (meno male !), il Gran Maestro , Johnny il micio, Tommy il cane di Ambra, e i genitori di Ambra …. il resto sta a voi leggendo il libro.

Posso dire che l'ho trovato, rilassante, carino, veloce da leggere, l'ideale in un pomeriggio di relax sotto il sole.  La storia avvincente, forse un po' esagerata in alcuni momenti ma con la fantasia tutto è possibile, un libro che sarà piacevole rileggere in un secondo momento e che da anche uno spunto di riflessione seria sulle persone che ci circondano, non tutti sono come appaiono è proprio vero che l'abito non fa il monaco.... quindi non mi resta che augurarvi buona lettura e di perdervi fra i monti altoatesini … basta non vi dico più nulla.



RECENSIONE SU IL SOGNO DI UNA LETTRICE



Erika è una giovane donna di 30 anni, e guardandola da fuori sembra avere una vita perfetta, ma non è cosi. Quando era più giovane aveva tanti di quei sogni da realizzare ma con lo scorrere del tempo quei desideri sono stati accantonati. Piano, piano si rende conto che è insoddisfatta dalla sua vita. Sa che non dovrebbe lamentarsi, perchè comunque ha dei genitori che la amano, un fidanzato che le sta accanto da 10 anni e un buon lavoro anche se non è quello dei suoi sogni.
Continua questa sua vita, fino a che non scopre il suo fidanzato con un'altra. Da quel fatto, si decide finalmente a cambiare le cose, lascia tutto per trasferirsi dalla caotica Rimini alla tranquillità delle montagne della Val di Fassa. Più precisamente a Canazei, dove riesce a trovare un lavoro presso l'albergo Cesa Paradiso.
Da qui inizierà per la protagonista una nuova avventura verso la felicità e soprattutto l'amore. Ma il destino avrà anche altri piani per Erika.
Erika è una donna molto bella, solare e socievole, infatti non tarda ad attirare le attenzioni di Thomas, il figlio della sua datrice di lavoro. Lui è molto gentile con lei, e vorrebbe qualcosa di più di un'amicizia, ma il cuore della nostra protagonista è stato rubato da Jason la guardia forestale con gli occhi verdi.
Thomas cerca di mettere in guardia Erika, ma lei non ascolta ragioni sente che Jason è l'uomo giusto, e piano piano riesce a sgretolare la corazza che avvolge la bella guardia forestale. Su una cosa Thomas aveva ragione, Jason nasconde un segreto. Lui è infatti un Angelo della morte, colui che con un solo bacio prende la vita alle persone designate.
Agli Angeli non è concesso avere un qualsiasi tipo di contatto con gli esseri umani, ma Jason infrange tutte le regole imposte dal Gran Maestro, per proteggere e salvare la sua amata.
Ci saranno tanti ostacoli da superare, ma se il loro amore è forte e puro ci riusciranno.
Serena Versari ci ha regalato una storia magica, con un amore che fa sognare, ma non manca l'azione o i colpi di scena. Quindi ci ritroviamo davanti ad un libro completo, capace di conquistarci.
I personaggi sono tutti ben costruiti, infatti vediamo durante la lettura una loro crescita, soprattutto da parte di Erika. Diventa una donna più sicura di se, per il suo amore farebbe di tutto, compreso rischiare la vita.
E' un personaggio la cui evoluzione mi è piaciuta, e che mi ha sorpreso. Questa donna è una vera forza della natura, che non si arrende mai e si riscopre sempre più forte.
Jason mi ha lasciato a bocca aperta, perchè non è il solito personaggio egoista, lui ama profondamente Erika ma essendo un Angelo della morte non può darle tutto quello che lei si meriterebbe, e per renderla felice sacrificherebbe tutta la sua felicità. Un uomo davvero d'oro!!!!
Come avrete capito il libro mi è piaciuto davvero molto, però avrei preferito una descrizione più approfondita del Gran Maestro, è un personaggio misterioso che mi intriga non poco. Inoltre mi sarebbe piaciuto vedere dei frammenti della vita passata della protagonista, e soprattutto sarebbe stato bello sentire il parere di Jason, se è stato facile accettare la sua natura, come a reagito, sapere cosa stava provando quando aveva Erika davanti.
Passando allo stile di scrittura devo dire che cattura, è molto semplice  e scorrevole, ma riesce veramente a catturarti, le parole scorrono velocemente e non ti accorgi neanche di aver finito un capitolo. Riesci completamente ad immergerti nella storia, e infatti sembra di essere veramente tra le montagne.
E' stata una lettura leggera, ma che mi ha fatto battere il cuore, e trattenere il fiato.
Vi consiglio di leggere questo libro, è davvero una bella storia.

Ringrazio l'autrice per avermi dato la possibilità di leggere le sue opere.

RECENSIONE SU "ATELIER DI UNA LETTRICE COMPULSIVA"

Anzi tutto voglio ringraziare l'autrice per avermi inviato gratuitamente la copia cartacea del libro.
Partiamo subito col parlare della trama: Erika, una giovane donna ha la sua vita a Rimini, un fidanzato con cui sta da dieci anni ed un lavoro che non è proprio quello dei suoi sogni. Il caso vuole che un giorno faccia una sorpresa al fidanzato che si trova in ufficio e lo trova insieme ad un'altra.
Così Erika decide di trasferirsi in montagna, precisamente nell'albergo Cesa Paradiso di Canazei e finalmente riesce a sentirsi felice come non lo era mai stata in tutti quegli anni.
All'albergo incontra Thomas, il figlio della proprietaria, che subito si dimostra gentile e disponibile con Erika, ritenendo opportuno di avvertirla di stare lontano da Jason, la guardia forestale ed un tipo solitario e taciturno.
Ero ancora più curiosa. "Come mai?"
"Credo sia per via dei suoi occhi neri come la pece, se ti capita di passargli accanto ti senti come pervaso da una sensazione di morte".
E da quel momento la vita della nostra protagonista viene completamente stravolta.
Come mai tutti si ostinano a dire che Jason ha gli occhi neri quando lei li vede verdi?
Di più ovviamente non vi dirò sulla trama, anche perché vi toglierei tutta la suspance.
Parlerò adesso dei protagonisti: Jason all'apparenza freddo e distaccato nasconde un segreto che non dovrebbe svelare a nessuno, ma una circostanza lo costringe a parlarne con Erika: lui è un Angelo della Morte, che con un solo bacio toglie la vita alle persone che il destino ha designato e che gli appaiono nel sonno la notte precedente alla loro morte.
Da quel momento in poi Jason cambia radicalmente atteggiamento nei confronti di Erika: da distaccato diventa premuroso, mostra i suoi sentimenti per lei rischiando tutto, anche andando contro le regole stabilite dal Gran Maestro, pur di proteggerla.
E ora veniamo ad Erika: ho adorato la protagonista, la sua voglia di evadere, di mollare tutto quello che aveva, amici e famiglia.
Volevo cambiare aria! Volevo conoscere gente diversa [...] Potevo sperare pure io di incontrare un uomo che mi potesse rendere veramente felice?
E di gente diversa ne ha incontrata davvero. Con l'aiuto di Jason è riuscita a scoprire un nuovo mondo e a fare nuove amicizie, come Ambra. Quello che mi ha colpito di più di lei è il fatto che il suo amore per Jason è riuscito a farle superare tutte le avversità e tutti gli ostacoli. E proprio grazie all'amore, Erika riuscirà finalmente a trovare il suo posto, a scoprire la sua vera natura, il suo scopo nella vita e soprattutto a trovare l'uomo dei suoi sogni.
Nonostante il romanzo mi sia piaciuto molto, ho notato che in diversi punti l'azione fosse forse un po' troppo veloce: avrei preferito ad esempio che venissero approfondite di più alcune situazioni come la vita passata della protagonista e la guerra contro il Signore Oscuro. Ma per quest'ultimo spero che venga dato un po' più di spazio nel secondo volume, Il pozzo delle anime.
La trama è molto semplice ma senza dubbio di impatto per le tematiche affrontate: sì, perché qui non abbiamo gli angeli caduti, ma gli Angeli della Morte e gli Angeli della Vita, un tema che non era stato trattato molto bene da nessuno, cosa che invece Serena fa in modo egregio.
Gli Angeli della Vita sono quelli che donano la vita. Quando è il momento in cui la donna deve rimanere incinta, si recano da lei e le danno un bacio sulle labbra per infonderle una nuova creatura, mentre noi diamo il bacio della morte. Il nostro bacio toglie la vita.
In conclusione, Serena Versari riesce a creare con il suo stile semplice un nuovo mondo dove gli opposti si attraggono, "ogni cosa e il suo opposto si equivalgono e niente potrebbe aver vita se non esistesse la sua controparte", come lo Ying e lo Yang; un mondo dove l'Amore, quello vero, è il più grande potere che una persona possa mai avere, in grado di contrastare anche il più potente dei Mali.

VOTO:  

Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero!

RECENSIONE SU "LE PASSIONI DI BRULLY"

Questo è un libro che ho acquistato un anno fa, e non ho mai avuto occasione di leggere, almeno fino a quando, inconsapevolmente, non ho avuto il piacere di conoscere l'autrice: una persona davvero fantastica.
Piccola parentesi: tutte le autrici e gli autori che ho incontrato fino ad ora si sono rivelati delle straordinarie persone, (c'è sempre qualche eccezione, ma non importa). Con alcuni ho perfino instaurato un'amicizia, e devo dire che senza di voi io non sarei nessuno. Non smetto mai di ringraziarvi per la fiducia che mi date, mi sembra una cosa incredibile! Spero di non deludervi mai.

Ma torniamo ad Angels. Questo romanzo è molto breve, e si legge in un soffio. Anche perché lo stile di scrittura è molto scorrevole e non si rischia di cadere nella noia o nella banalità.
Tutto inizia con un resoconto che Erika fa della sua vita fino a quel momento, divide i lati positivi da quelli negativi. Una vita apparentemente perfetta, si rivela, in alcuni punti, tutt'altro.
La scoperta di un tradimento la spinge a fare una "pazzia": lasciare tutto e andarsene lontano, per ricominciare. La sua destinazione è la tranquilla e incantevole Val di Fassa.
La fortuna è dalla sua parte, trova un lavoretto e il figlio della proprietarie comincia a non essergli indifferente. Tuttavia, nonostante sia attratta fisicamente non prova ciò che si dovrebbe provare col vero amore.
Due occhi verdi le sconvolgeranno la vita, non solo perché questi la perseguiteranno, ma anche perché questi occhi verdi appartengono a un Angelo della Morte.
Ma perché Erika è l'unica che vede il reale colore degli occhi di Jason? Che cos'ha di speciale? Che accadrà a ragazzo che la crede la sua ragazza?
Cosa ancora più difficile da affrontare è il fatto che un Angelo della Morte quando bacia, lo fa per togliere la vita. Ce la farà Erika a sopportarlo? E Jason, riuscirà a lasciarsi andare e confessare il suo amore per Erika?
Queste sono solo pochissime delle tante domande che potrei farvi riguardo al romanzo. Nella seconda parte poi, Erika con l'aiuto di Ambra (una compaesana, che non è sicuramente una persona banale e normale) si avventureranno nell'aldilà per salvare...sicuramente più di una persona.
La fine del romanzo lascia sicuramente molte questioni in sospeso, che verranno svelate nel secondo e ultimo capitolo di questa duologia intitolato "Il pozzo delle anime" che spero di leggere al più presto e recensire.
Con la sua semplicità, l'autrice ci accompagna in un viaggio incredibile, accompagnato da sentimenti molto forti come: amore, odio, vendetta, tradimento.
Essendo scritto dal punto di vista di Erika, riusciamo a toccare con mano ciò che lei prova, e questa cosa mi è piaciuta moltissimo. Ultimamente mi piacciono davvero molto i romanzi scritti in prima persona, non credevo potessero piacermi così.

In attesa di tornare da Erika e Jason e ... vi lascio con il voto di questo romanzo




RECENSIONE SU "IL LIBRO CHE PULSA"


Oggi vorrei parlarvi del libro di un'autrice a me cara che ho avuto il piacere di leggere.
Serena Versari è stata molto disponibile e gentile nell'inviarmi una copia con dedica personale :)

Erika, la protagonista, vive a Rimini ed è stanca della vita che ogni giorno le scorre accanto.
Sente che le manca qualcosa. Qualcosa le veste stretto.
Ha una famiglia che l'adora e un fidanzato che farebbe di tutto per lei, peccato che un giorno questo equilibrio si spezzerà ed Erika sarà costretta a dare un taglio netto al passato.
Recidere la vita che fino in questo momento ha vissuto e darsi lo slancio per iniziare un nuovo cammino.
Si trasferirà a Cazanei, piccolo paese sperduto tra le montagne, dove potrà ritrovare se stessa e avere un nuovo spiraglio di luce.
Proprio qui, tra paesaggi incantevoli immersi nel verde, Erika troverà la propria pace interiore e non solo... infatti, dovrà imparare ad ascoltare il proprio cuore e capire da quale uomo la porterà.
Se il dolce e premuroso Thomas o l'affascinante e misterioso Jason.

Angels è un romanzo fantasy non autoconclusivo che racconta la storia di un sfortunato amore reso impossibile dagli eventi.
Infatti, Jason è un angelo della morte ed Erika è umana.
Un amore difficile già in partenza perchè Jason potrebbe ucciderla con un solo bacio.
Ma quando l'amore è più forte di ogni cosa, quanto oltre potresti spingerti?
L'idea di base di Angels è molto buona: si parla di Angeli della Morte, Angeli della Vita, e di Angeli della Coscienza. Qualcosa che abbandona i vecchi stereotipi dei libri.
Il libro scorre molto velocemente e in maniera fluida, non ci sono momenti di noia e si arriva con estrema facilità a quel finale che ti lascia in attesa del seguito.
Serena Versari è molto diretta e traspare una certa ironia e delicatezza nel personaggio di Erika.
Fin da subito sono entrata in sintonia con la protagonista e ho apprezzato la sua personalità.
Erika è una ragazza con le idee ben chiare, forte e determinata. Ha un animo puro e sensibile che con estrema facilità entra nel cuore delle persone.
Sono sicura che Serena abbia messo qualcosa di suo in questo libro perchè traspare una certa consapevolezza e famigliarità in determinate descrizioni e pensieri.
Avrei preferito che l'autrice spendesse qualche parola in più sull'amore tra Erika e Jason, senza arrivare troppo in fretta al dunque.
Trovo che il libro sia troppo breve per la mole di eventi che Serena descrive in poche pagine. Questo può essere un limite per il lettore perchè non riesce a emozionarsi e legare con i personaggi come dovrebbe.
A parte questo, Angels è un ottimo esordio per l'autrice, un libro che consiglio a un pubblico molto ampio perchè tocca temi che abbracciano un vasto numero di lettori.
Il libro non essendo autoconclusivo ci riseverà molte sorprese e non vedo l'ora di poter scoprire cosa accadrà nel prossimo volume :)

RECENSIONE SU DEMON'S OF PAPER

Devo proprio confessarlo, prima ancora di leggere questo breve romanzo ero già rimasta conquistata dalla copertina! La trovo semplicemente adorabile e mi piace il tratto un po' da manga con cui è stata realizzata!
Oltre alla copertina però c'è un romanzo con pregi e difetti di cui parlerò fra brevissimo.
Non è difficile vestire i panni di Erika, la protagonista, una trentenne di Rimini che non si sente affatto realizzata nonostante conduca una vita stabile e senza sorprese: è fidanzata con lo stesso uomo da dieci anni, i suoi genitori le vogliono bene e lavora presso un'agenzia interinale. Insomma. una vita tranquilla e solida che molti potrebbero sognare, eppure lei non ne è veramente soddisfatta e sarà proprio il fato a spingerla a riconsiderare completamente la propria esistenza.
Un giorno, recandosi in ufficio dal fidanzato per fargli una sorpresa lo trova in atteggiamenti intimi con un'altra donna e questa è proprio la spinta di cui aveva bisogno per voltare completamente pagina.
Il tutto avviene molto velocemente, ma con dovizia di particolari e, se nel primo capitolo Erika è ancora a Rimini a lavorare in un'agenzia per il lavoro, nel secondo si trova invece a Canazei, impiegata presso l’hotel di Stella, una signora piuttosto in età che ha un figlio coetaneo della protagonista, Thomas.
Tutto sembra andare per il meglio per lei! Un lavoro nuovo, una vita nuova ed un ragazzo completamente nuovo che proprio non perde tempo e dimostra fin da subito di volerla conoscere meglio. Sembrerebbe tutto fantastico se non fosse che Erika non sente per Thomas lo stesso trasporto che lui sente per lei e che non è più disposta ad accontentarsi.
Erika infatti è una persona determinata e dalle idee chiare e quando incontra per la prima volta Jason, avvenente guardia forestale, capisce qual è l'uomo che vuole davvero al proprio fianco.
Tuttavia, si accorge ben presto che lei ha una visione di Jason che non collima con quella degli altri abitanti di Canazei. Tanto per cominciare, ognuno di loro si sente a disagio in sua presenza e non riesce a tollerare il suo sguardo nero come la pece, ma Erika vede i suoi occhi color verde brillante e più che sentirsi respinta, si sente attratta da lui come il polo di una calamita dal suo opposto.
I due ragazzi infatti non potrebbero essere più diversi, e quanto lo siano viene man mano approfondito nel corso della lettura, ma questo non impedisce loro di conoscersi e di innamorarsi perdutamente, ma qualcosa nel presente e nel passato di Jason minaccia più di una volta il loro rapporto.
Da questo momento in avanti i colpi di scena non mancano e si entra nel vivo della storia, condita da un mondo paranormale veramente affascinante! Serena Versari ha fantasia da vendere e in questo suo primo romanzo ne da veramente grande prova! Dopo un panorama letterario quasi interamente costituito da vampiri e licantropi, si cambia scena e si entra a pieno titolo nel territorio degli angeli!
Angeli della morte, Angeli della vita e Coscienze sono i padroni indiscussi di questo romanzo breve, ma veramente molto originale.
Serena Versari crea infatti un mondo tutto nuovo attraverso cui i suoi personaggi si muovono chi coi piedi di piombo, chi, come Erika, in modo un po' più irruento.
Tutti i personaggi che l'autrice ci presenta hanno delle loro caratteristiche particolari che li differenziano dagli altri, la caratterizzazione è buona, ma non tutti sono altrettanto ben delineati come la coppia principale.
Questo è un vero peccato, ma conto nel seguito per un maggior approfondimento! Soprattutto per quanto riguarda Ambra, la miglior amica un po' strega di Erika, e di Johnny, il gattino di Erika che nasconde a sua volta delle belle sorprese.
Nonostante il romanzo scorra fluido e rappresenti una lettura molto piacevole, l'ho trovato forse un po' troppo veloce. Serena Versari infatti ha un stile molto rapido che si sofferma poco sull'azione, riducendo il tutto a scene fulminee ma incisive in un modo tutto loro.
Ciò che mi ha stupito è che, dopo tutto un libro formato da immagini veloci, l'ultimo capitolo sia invece più lento ed esplicativo. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, questa scelta stilistica non si è rivelata del tutto sbagliata! Permette infatti di ricordare più facilmente ogni singolo evento del libro e di poterci riflettere in tutta tranquillità nel finale leggero e riassuntivo.
Personalmente, sono veramente curiosa di sapere cosa succederà a Jason, Erika, Ambra e Johnny nel seguito, il Pozzo delle anime, già disponibile negli store online! Mi sono affezionata a questi ragazzi... persino a Thomas per cui mi è dispiaciuto veramente molto nonostante sia un personaggio un po' piatto!

Insomma, un lavoro veramente buono se non fosse per lo stile che per me è un po' troppo rapido per quanto, come ho detto, non si è rivelato un cattivo stratagemma!

VOTO: 

RECENSIONE A CURA DI VIOLET NIGHTFALL
VIOLET RATING: 

Erika è una ragazza semplice, di sani principi, che vive a Rimini; svolge un lavoro come tanti, probabilmente poco stimolante, ha due genitori anziani che ama con tutta se stessa e un fidanzato bello e dolce che non le fa mancare nulla... apparentemente questa sua vita sembra perfetta, semplice ma perfetta, un gioiello in mezzo a tantissime pietre senza troppo valore...
Ebbene non è così; un giorno decide di andare a trovare il proprio fidanzato e di fargli una sorpresa ma la sorpresa è il fato a fargliela, difatti troverà il suo fidanzato in atteggiamenti molto affettuosi con un'altra donna.
Qui abbiamo una vera e propria cesura, un taglio netto ben messo in rilievo dall'autrice.
Senza nemmeno pensarci Erika prende su baracca e burattini e si trasferisce a Canazei; essendo molto amante del verde e della montagna Canazei rispecchia il suo ideale di vita, tranquillità in un paesino dove tutti e tutte si conoscono.
Riesce a farsi assumere in un hotel gestito da un'anziana donna dall'aspetto austero e fa la conoscenza di un giovane, il figlio della proprietaria, di nome Thomas, bello, intelligente, simpatico...
Fin qui tutto normale e potrebbe dare l'idea al lettore di trovarsi dinnanzi a un romanzo rosa vecchio stile, la ragazza scappa dalla sua vecchia vita e si ritrova fagocitata in un mondo di passione col belloccio di turno... e invece no uwu o quasi xD
Il belloccio di turno non è Thomas, che anzi mano a mano che si prosegue nella lettura viene dipinto come un ragazzo dolce e gentile ma anche abbastanza inutile, uno zerbino bello che fatto, il belloccio di questo romanzo è il tenebroso Jason, che se ne va in giro con la sua moto e i suoi vestiti in pelle... ah, dimenticavo fa la guardia forestale XD sono rimasta folgorata dalla sua immagine in moto XD... a proposito di Jason, volete sapere a chi l'aurtice si è ispirata per la creazione di questo personaggio?
Ve lo dico io uwu
Il bellissimo e super muscolosissimo, sexissimo e chi più ne ha più ne metta, Jensen Ackles!! Ebbene si cari fannini >w<
Voi ve lo immaginate il nostro amatissimo Jensen che se ne va in giro in moto vestito di pelle? Io evito di immaginarlo altrimenti non finisco la recensione e riempio il pc di bava xD
Comunque, Erika si ritrova ben presto invischiata nel tipico triangolo amoroso che molte donne sognano un giorno di poter sperimentare xD ma il suo cuore, seppur il corpo sia diviso tra Jason e Thomas, il cuore e l'anima riconoscono e bramano unicamente Jason che però, nella prima parte del romanzo veste i panni della virginale giovinetta che tenta in tutti i modi di far desistere l'allupatissima Erika dai suoi propositi XD
Molto curioso e divertente questo punto; sono abituata a leggere di uomini pronti a tutto pur di infilarsi nelle mutandine di pizzo di insipide ragazzette dagli occhioni da cerbiatto e qui invece mi trovo una donna che tenta in tutti i modi di sedurre un uomo casto e puro nell'animo, con sani principi e i piedi ben saldi a terra, pronta a tutto, persino a morire, pur di strappargli un bacio!
La vicenda continua per buona parte con questa indecisione, un tira e molla continuo tra Jason e Thomas... e quando finalmente si decide scopre che... non ve lo dico uwu
Dovrete leggere il libro, non posso spiattellare tutto così, su due piedi!
Vi basti sapere che, dopo un inizio un po' lento, la storia entra nel vivo pienamente e vi trascinerà con velocità fino all'ultima pagina senza che voi ve ne accorgiate!
Avremo Angeli della Morte, Angeli della Vita, Angeli della Coscienza e persino un Oscuro Signore che, suppongo, verrà meglio delineato nel secondo libro della serie!
C'è anche un altro personaggio che ho trovato molto carino, Ambra, una dark "maga dei cappuccini", finta satanista etc etc XD con un gran potenziale nascosto, sarà lei ad aiutare la protagonista vestendo i panni di un improvvisato Virgilio dantesco!
In breve questo è un assaggio di ciò che ho letto, ora vorrei precisare però alcune cose!
Prima i punti positivi, la scrittura è fluida, semplice e ben comprensibile; la scrittrice va velocemente al nocciolo della questione senza perdersi in inutili salamelecchi!
I personaggi sono abbastanza delineati, soprattutto Erika e Jason ovviamente, anche se io tenterei uno studio più approfondito sui vari caratteri per definirli maggiormente all'interno della storia.
Sin dalla prima pagina si respira Canazei, seppur io non vi sia mai stata, mentre leggevo avevo l'impressione di poter vedere il magnifico panorama di cui Erika può godere ogni giorno, di sentirne i profumi e i rumori della natura! Si denota quindi un grande impegno e studio della zona, cosa che non molti autori fanno, complimenti!
Molto carina anche la costruzione dei vari Angeli, per non parlare degli stadi in cui si snoda il mondo invisibile, Serena Versari è stata capace di creare una sua piccola Divina Commedia, con alcune imprecisazioni ma davvero ben riuscita!
Dopo questo breve preambolo positivo mi spiace arrivare alle note negative, piccole lacune però ben compensabili!
La Versari mi aveva avvertita a proposito del suo stile di scrittura, molto diretto e veloce; effettivamente alcuni lettori potrebbero storcere il naso trovandosi di fronte a una descrizione così incalzante, dove per la maggior parte del tempo la fanno da padrone i dialoghi.
Io stessa all'inizio mi sono sentita leggermente urtata da questa cosa perché mi velocizzava troppo il panorama ma, allo stesso tempo, dopo essere arrivata alla fine del libro, mi sono accorta che forse questo stratagemma è ottimo per stimolare l'immaginazione di chi legge.
Altra cosa che mi ha lasciata leggermente stranita è la facilità con cui Erika fa amicizia con le persone, la spensieratezza che la contraddistingue che molti, tanti forse, potrebbero scambiare per ingenuità! Tutt'altro, andando avanti nella lettura ci si rende conto che questo atteggiamento positivo e sempre aperto non è sintomi di ingenuità; Erika è una ragazza dall'animo nobile che apre il suo cuore a tutti, dando una possibilità a chiunque voglia interagire con lei, qualsiasi sia il suo passato e il suo presente (forse questo punto andrebbe tra le note positive XD), è anche vero però, e questo mi spiace ma lo devo dire, che tutta la vicenda è annaffiata di positività e benevolenza e questa è una cosa che a me, è un'opinione personale, infastidisce non poco... ma io sono una scrittrice abituata a scrivere altri generi di romanzi, è ovvio che la mia visione dell'universo si possa scontrare e anzi debba scontrarsi con quella di altri scrittori come me, quindi non è una critica vera e propria quella che ho appena mosso!
A parte qualche imprecisione verbale e piccolo errore di distrazione il libro è scorrevole e ben scritto, anzi devo fare i miei complimenti alla Versari per come ha architettato il finale, denso di succosi contenuti che nessun lettore si aspetterebbe mai **
Lo consiglio vivamente a tutti gli amanti dello YA e del Fantasy e perché no, anche del Paranormal Romance!
Una cosa che mi ha fatto molto ridere... a un certo punto ci troviamo con Jason, l'angelo della morte, che mette in guardia Erika sui propri poteri; difatti lui non può baciare la sua amata perché così facendo rischierebbe di ucciderla.
Ora, pochi istanti dopo Jason da un bacio sulla testa a Erika XD e la domanda mi è sorta spontanea... perché se Jason la bacia sulle labbra Erika muore e se le bacia il capo no? Mi spiego meglio XD non sarebbe dovuto morirle il cervello? Ok, dopo una delle mie solite stronzate chiudo con la recensione, comunque consigliatissimo e attendo con ansia il seguito di questo romanzo che si preannuncia davvero favoloso!



RECENSIONE SU "THE SOUL OF CHII 2009"


Volevo leggere da tanto tempo questo libro e grazie a un giveaway finalmente ho avuto il piacere di farlo *-* Ringrazio di cuore l'autrice per avermi scelta ma ora veniamo a noi u.u
La narrazione inizia con la descrizione della vita di Erika che ha tutto un lavoro, un fidanzato e una vita tranquilla nella città di Rimini eppure questo idillio viene rotto dal tradimento del suo compagno che la mette davanti alla verità: conduce una vita che non l'appaga, non la soddisfa. Successivamente si trasferisce in Val di Fassa o meglio a Canazei, in questo luogo dove la natura la fa da padrone, conoscerà nuove persone come Stella, Thomas, Ambra e una che la colpirà più di tutte, Jason.
Tutti nel luogo in cui vive le dicono che Jason è pericoloso, che i suoi occhi neri sono spaventosi ma Erika non li vede neri per lei sono due magnifici occhi verdi. Grazie a un piccolo incidente avrà modo di conoscerlo e da quell'incontro nascerà qualcosa di profondo e proibito. Ben presto scoprirà che Jason è un Angelo della Morte che con un bacio toglie la vita pertanto non potranno mai spingersi oltre, cosa che si rivelerà difficile visto il loro legame. Da subito si presenteranno degli ostacoli che metteranno a dura prova la loro tempra e il loro rapporto tanto da spingere Erika a compiere un viaggio pericoloso ma necessario per salvare il suo amore.
La trama mi ha presa ma quello che mi ha conquistata sono le descrizioni così realistiche, per non parlare dei particolari relativi alle attività di trekking, alle arti marziali e delle cavalcate che danno quel qualcosa in più che permette al lettore di sentirsi sul posto col personaggio. Sono certa che l'autrice abbia inserito molto delle sue esperienze personali. Particolarmente interessante è la parte relativa al viaggio di Erika nella Valle degli Spiriti anche se avrei preferito saperne di più >_<
Unica pecca la velocità con cui si evolve la storia d'amore, essendo una romanticona avrei preferito leggere qualche scena in più tra i due protagonisti. Lo stile è piacevole, fluido, giovanile e fresco. Credo si possa paragonare questo libro a una dolce brezza che avvolge il lettore per poterlo accompagnare in un piccolo viaggio alla fine del quale capirà che per avere ciò che si vuole, non dovrà mai arrendersi davanti agli ostacoli che la vita ci pone davanti. Spero tanto in un seguito *ç* e nel frattempo lo consiglio a tutti coloro che amano gli angeli, le storie d'amore e la natura.



Recensione su "Vola solo chi osa farlo"

 ****
4 stelline

Angels è un libro molto particolare.
All'inizio della storia troviamo Erika, la protagonista che ha appena scoperto un tradimento da parte del suo ragazzo.
Allora si trasferisce in Val Di Fassa per cambiare aria; lì conosce Jason, un ragazzo solitario e misterioso.
Erika è subito attratta da lui, ma presto viene a sapere ch esso è un Angelo della Morte.
Su questa base si sviluppa la storia...
Questo libro mi ha presa molto, l'ho letto in pochissimo tempo.
Lo stile della scrittrice è semplice e scorrevole, arricchito da tantissime descrizioni, il che rende la lettura ancor più piacevole.
Ho adorato molto i personaggi, soprattutto Jason...
Devo ammettere che all'inizio non provavo molta simpatia per Erika, ma pian piano ho capito che questo personaggio è davvero speciale.
La storia è ben costruita è mi è piaciuta molto.
Ho aspettato per tanto tempo di leggere questo libro, e ne sono rimasta davvero colpita.


Recensione su "Letture al contrario"


Angels, è un romanzo Fantasy frutto della penna  di Serena Versari,   una giovane esordiente.
Un'opera godibile nel suo genere ,la  lettura procede fluida , grazie ad uno stile narrativo semplice, per nulla arzigogolato ho trovato incantevoli le descrizioni paesaggistiche della Val di Fassa a cui l'autrice ha saputo mescolare sapientemente  le Leggende locali.
All' autrice va inoltre il merito di aver cercato  di creare qualcosa di innovativo tralasciando vampiri e Licantropi; infatti come è facilmente intuibile dal titolo al centro  di questa avventura troviamo gli Angeli.
Come ho già affermato, l'intreccio è godibile, anche se per quanto riguarda  quella che io  mi sono trovata  a considerare la prima parte , cioè fino a pagina 85, la  lettura procedeva senza tanti scossoni, né troppo entusiasmo, mancava quel quid in più, o per dirla con un vecchio adagio mancava  quel certo non so che, che è però arrivato una volta  giunta al capitolo undicesimo 
Lì  i personaggi hanno  preso  maggior spessore,  e la trama  maggior suspense,
lasciandomi senza fiato, ammetto che mi  sono commossa più di una volta.
L'eroina d'inchiostro che maggiormente ha colpito  è Ambra , che  nella sua personalità unisce fragilità e  forza.
Spero vivamente che nel secondo volume di quest'avventura, trovi se possibile ancor più spazio.
In Conclusione Angels è un buon romanzo d' esordio, buona lettura d'evasione, adotto a tutte le età, che altro dire se non "Aspettiamo il seguito"




Recensione su "I miei sogni tra le pagine"

Erika vive a Rimini, ha 30 anni ed è insoddisfatta della propria vita che le sembra monotona e scialba. Un giorno la giovane ha la brillante idea di fare una sorpresa al suo fidanzato Alex piombandogli a lavoro. Ma come tutti sappiamo è sempre rischioso fare sorprese... perché non possiamo sapere quale sorpresa spetti a noi... E così è stato per Erika! Trova Alex avvinghiato come un polpo ad una ragazza più giovane di lei. Da qui avverrà il cambiamento nella sua vita, in meglio o in peggio, dipende dai punti di vista. La ragazza decide di voltare totalmente pagina cambiando città e amici, trasferendosi a Canazei, un piccolo paesino di montagna dove nessuno la conosce. Trova lavoro in un albergo dal nome promettente "Casa Paradiso", come segretaria. Lì, fa la conoscenza di Thomas, figlio della proprietaria Stella, un ragazzo alto, dai capelli castani e con splendidi occhi nocciola, e di Jason, guardia forestale del posto, misterioso e splendido giovane dagli occhi neri come la pece, che difficilmente crea contatti con il prossimo; per Erika gli occhi di Jason sono di un verde smeraldo brillante anche se, stranamente, sembra che solo lei li veda così...Per la ragazza è tutto un turbinio di emozioni ogni volta che lo vede ed è combattuta tra la sicurezza che può dargli Thomas e la "scossa" che gli trasmette Jason.
"Angels" è il libro d'esordio della giovane scrittrice italiana Serena Versari.
La storia è scritta in prima persona dal punto di vista della protagonista Erika. Il romanzo è un po' prolisso ma racchiude comunque molte emozioni soprattutto nei primi tre quarti della storia. Il racconto è un po' inverosimile ed è basato sulla religione taoista (non conoscendola non mi sento di dare dei pareri sulla parte finale che è quella che mi ha lasciato un po' perplessa ed interdetta); credo comunque che abbia lavorato molto di fantasia, che non guasta.
In conclusione, pur non essendo il genere che prediligo, ho trovato la storia carina e scorrevole, soprattutto per la prima parte.
Consiglio questo libro a chi ama gli angeli in ogni versione e forma ed a chi crede nell'amore sempre e comunque.

Emanuela



Recensione su "Booksblog"


Quante volte nella vita abbiamo sentito il bisogno di scappare via? E quanti di noi hanno davvero avuto il coraggio di farlo? Erika sì. È giovane, bella e coraggiosa: lascia la caotica Rimini e parte per un tranquillo paese di montagna. Reduce da una storia d’amore andata male, la giovane vole ritrovre se stessa. Il nuovo paesino l’accoglie con una vita davvero normale, fatta di lavoro, natura e un corteggiamento gentile di Thomas. Ma a sconvolgerle la vita (di nuovo, o finalmente) arriva Jason: bello e misterioso, evitato da tutti per il suo profondo sguardo nero come l’oscurità.
Questa è la storia di Angels di Serena Versari, racconto fantasy per adulti che ripercorre le fortunate serie degli amori impossibili (Twilight, Il Diario del Vampiro,Cinquanta Sfumature) proponendo il tema angelico. Jason, infatti, è un angelo della morte, Erika solo un’umana. I due si innamorano, ma non potranno mai amarsi del tutto perché se lui la baciasse le porterebbe via la vita. La storia scorre seguendo i pensieri della giovane, analizzandone le passioni e la voglia di cambiamento, la sua maturazione, mentre le vicende passano dalla gelosia di Thomas alla nuova amicizia con la solitaria Ambra. Ma come tutte le storie d’amore, arriva il momento del sacrificio.
A questo punto il racconto purtroppo perde un po’ di forza, in quanto si piega ad alcuni stereotipi dei romanzi fantasy-romantici, e Jason viene messo di fronte ad una scelta: il dovere (far morire Erika) o l’amore (salvarla), scegliendo naturalmente quest’ultimo. Scelta che viene fatta anche da Erika, quando decide di rischiare la sua vita per intraprendere - con l’amica Ambra - un viaggio orfeico nelle viscere della terra, eroina controcorrente (di solito è il principe azzurro che salva la principessa), per salvare il suo Jason, punito per essersi sottratto al compito. Il lieto fine, con gli effetti speciali e un po’ retorici, vine da sé, ed anche se un po’ retorico - in quanto immancabile - è comunque un conforto per il lettore, che di storie buone ha sempre profondamente bisogno, quando invece la realtà è molto più spietata.
La scrittura è fluida, di facilissima lettura, capace - nonostante la velocità di narrazione - di attirare l’attenzione e di far proseguire nello sfogliar le pagine con voglia di conoscere il finale. Un finale che non solo ci darà una lieta notizia, ma ci avrà anche lasciato un insegnamento: che quando si vuole qualcosa, bisogna avere il coraggio di prenderla. D’altronde, come diceva Steve Jobs, bisogna fare quello che si ama senza aver paura. Così come la giovane Erika, così come è riuscita la Versari stessa.

Recensione su "Letto e Bloggato"


Al di là delle apparenze e del richiamo al più classico dualismo (maschio-femmina, buio e luce, morte e vita), Angels non è solo la storia di un grande amore, anche se di quello ce n’è in abbondanza, e nemmeno il solito fantasy o  paranormal romance, anche se gli angeli abbondano, c’è una strega, fantasmi e niente di mieno che un viaggio nel regno delle ombre. Per me Angels è soprattutto un libro sul cambiamento e sulla crescita interiore. La protagonista, giunta ad uno stallo sia nella sua vita professionale che personale, decide di lasciare tutto e cambiare lavoro e prospettive. C’è sempre una chiave per uscire dalla gabbia che ci siamo costruiti o che ci hanno costruito attorno ed Erika la trova nel suo trasferimento a Canazei. Liberatasi dal ruolo di “figlia perfetta” scoprirà presto che la vita può essere più ricca di meraviglie di quanto si possa pensare. Il rifiuto dei pregiudizi, la coraggiosa scelta della libertà e della non omologazione fanno di Erika un personaggio ben riuscito e convincente. Con una scrittura fresca, anche se un pò didascalica, l’autrice tesse una trama che riserva qualche sorpresa, ribaltando abilmente lo stereotipo dell’eroe che deve salvare la damigella di turno. Qui, è la protagonista femminile che, novella Euridice alla ricerca del suo Orfeo, decide di attraversare il limbo per ritrovare il suo amore. Una libro d’esordio interessante che al di là di alcune comprensibili ingenuità (un pò forzata e già vista la faccenda degli indovinelli ad ogni cancello) si rivela una lettura piacevole e coinvolgente. Sicuramente porta il lettore a chiedersi cosa accadrà nel volume successivo.

Recensione su " Leggere Fantastico"


Erika ha da poco passato i trent' anni e come succede alla maggior parte di noi, incomincia a fare un bilancio della propria vita. Vive a Rimini, è un impiegata in un' agenzia di lavoro interinale, ma quando dà uno sguardo al passato e ai sogni di adolescente, si rende conto che effettivamente quello che desiderava da ragazza non lo ha mai avuto. Certo, non si può lamentare, ha due genitori che la amano, un fidanzato quasi perfetto e una schiera di amici pronti a fare qualunque cosa per lei. Purtroppo però, si sa, le cose possono cambiare in fretta e rivoluzionare in maniera drastica un vita tranquilla ma insoddisfatta. A causa del tradimento del suo "quasi perfetto" fidanzato, Erika decide di scappare dalla monotona esistenza a Rimini e rifugiarsi tra le montagne incantate della Val di Fassa. A Canazei, Erika intraprende il suo viaggio verso la felicità e l' amore. Conosce Thomas, il figlio della sua datrice di lavoro, ma nei suoi confronti nasce esclusivamente un affetto semplice di amicizia. Solamente quando incontra Jason, uno splendido ragazzo dagli occhi verde smeraldo, capisce di aver trovato l' amore, quello vero. Quello che non ti fa dormire la notte, quello che ti fa palpitare il cuore e rende le tue giornate un' agonia finchè non arriva il momento di incontrarlo, toccarlo, assaporare ogni istante in sua compagnia. Jason è considerato dagli abitanti di Canazei, pericoloso e misterioso, ma Erika riesce a penetrare la sua corazza e ad avvolgersi intorno alla sua anima. Quello che presto scoprirà però, è che Jason in realtà altri non è che un Angelo della Morte, un essere soprannaturale che tramite il suo bacio toglie la vita agli essere umani in procinto di passare nell' aldilà. 
Agli Angeli della Morte come lui è proibito intessere relazioni con essere umani, così quando entrambi capiscono di essere innamorati e di non poter stare lontani l' uno dall' altra, ecco che arrivano forze esterne a dividerli. 

Angels è un viaggio che conduce nei luoghi del vero amore, nel sacrificio e nell' ostinazione a conquistare ciò che davvero si ama e a legarlo a sè per sempre. Erika ha una forza d' animo impressionante e mette una tale determinazione nel salvare il suo amore da non considerare ciò che di brutto le sta accadendo, ma trae forza da questo e lotta per riavere accanto a sè l' altra metà del suo cuore. Serena Versari ha uno stile semplice ma incisivo, ben descrittivo e scorrevole. Forse troppo veloce la storia d' amore tra i due ragazzi, comunque accompagnata da una descrizione chiara e da un' illustrazione della Valle degli Spiriti (l' aldilà) abbastanza curiosa e naturale. Qualche banalità nell' affrontare il genere paranormal romance è sempre da considerare, specialmente da una scrittrice esordiente. Tuttavia riscontrando qualche passaggio troppo affrettato o qualche stereotipo di troppo, ho considerato Angels una lettura dolce, spensierata e un buon punto di partenza per una scrittrice al suo primo lavoro. Qualche colpo di scena, e personaggi da approfondire ulteriormente sicuramente porteranno il prossimo romanzo ad una crescita e ad un proseguo interessante.



RECENSIONE su UN BUON LIBRO NON FINISCE MAI

Un libro fresco, di facile lettura e comprensione che si legge piacevolmente durante le sere d'estate, o almeno così è stato per me. Non pesante, forse troppo veloce nell'intreccio, nel susseguirsi di eventi che sembrano non dare tempo alla protagonista per concepire gli eventi passati e metabolizzare, formulare pensieri e vivere appieno la sua vita: questa è a mio parere l'unica pecca del romanzo che però ha diversi punti forti.
Con uno stile semplice l'autrice ha deciso di raccontare al mondo degli adulti e , forse ancora di più, a quello dei bambini, una storia di cambiamento, di amore, di lotta, di ostinazione, di istinto. La protagonista è Erika, una donna come tutte le altre che sembra avere una vita perfetta, niente di cui lamentarsi, ma questo almeno è quello che gli altri vedono. Ma come si sente lei?
Si sente vuota, non ha realizzato i suoi sogni da adolescente, ha un lavoro che non la appaga molto e il suo sembra essere un fidanzato perfetto ma forse in realtà non è il principe che da piccola aveva sperato di incontrare. Con la lista dei pro e i contro, un dialogo con sè stessa, si apre il libro dell'esordiente autrice italiana, in cui Erika ci confessa le sue paure, incertezze, dubbi e rammarichi. La sua è una storia di cambiamento, di come si può cercare di ricominciare a vivere, a costruire, nel momento in cui una gelida soffiata di vento fa cadere a terra il castello di carte che seppur maestoso e desiderabile, è effimero.
Così cambia vita, decide di trasferirsi in montagna, lontana da tutti e tutto: è una donna che cresce.
Ed è proprio lì che avviene l'incontro su cui ruoterà l'intera vicenda: incontra Jason, un ragazzo misterioso, che molti temono e a cui nessuno si avvicina, nessuno tranne lei.
Ma chi è Jason? Costui si rivelerà essere un angelo della morte.
Iniziano una serie di peripezie che i due dovranno affrontare per far prevalere e vincere il loro amore perchè un'umana e un angelo della morte non possono stare insieme... Vincerà questa legge eterna o loro due?

Un paranormal breve ma efficace che ci parla di angeli, speranze e amore.

                                                       Voto 3/5


RECENSIONE SU VIVERE IN UN LIBRO

 

Comincio dicendo che questo libro è una storia d'amore molto bella, ambientata nella Val di Fassa, in trentino, a Canazei e dintorni. Seguiamo Erika una ragazza di trent'anni circa, che decide di lasciare la sua vecchia vita a Rimini, e il suo fidanzato, per andare a trovare qualcosa di più in un luogo che lei ha sempre adorato. Immediatamente ci si immerge insieme a lei nel verde e nel bianco (d'inverno) di quelle meravigliose montagne, tanto da poterne sentire l'aria fresca e pulita. Erika trova lavoro come receptionist in un hotel della zona, che le concede anche l'alloggio. Qui incontra Thomas il figlio della proprietaria, con cui inizierà una relazione, se non fosse per quegli occhi verde smeraldo che continuano a fissarla. La storia è avvincente, ricca di avvenimenti, ma è raccontata troppo frettolosamente. Leggendolo ho avuto l'impressione di dover correre! Il tempo all'interno del libro è lungo, passa almeno un anno, ma l'autrice lo fa letteralmente volare tanto che a malapena ci si accorge delle stagioni che cambiano. Io non amo i libri troppo descrittivi e in questo l'autrice ha completamente fatto centro, però devo ammettere che un'approfondimento dei personaggi, degli avvenimenti, una qualche spiegazione in più sarebbe stata sicuramente gradita. Inoltre ho avuto l'impressione che tutti i personaggi a partire da Erika, avessero meno di 18 anni. Per fortuna nel libro si fa spesso riferimento alla loro età perchè altrimenti avrei creduto fossero tutti adolescenti dato il loro modo di comportarsi infantile. Persino il tenebroso e "pericoloso" Jason mi ha deluso rivelandosi un po' molliccio. Peccato davvero perchè quando sono arrivata alla fine della storia mi sono chiesta se ci sarebbe mai stato un seguito, magari più articolato (178 pagine sono poche per tutti gli avvenimenti successi!) e con una mutazione caratteriale dei personaggi. Erika è già una ragazza forte e determinata, sa quello che vuole e fa di tutto per ottenerlo! Mi sta simpatica, niente a che vedere con le rammollite di molti altri romanzi, non si piange addosso e va dritta al sodo, ma in modo un pò troppo immaturo per l'eta descritta nel romanzo.. Nel complesso è un libro che si legge d'un fiato, scorre senza intoppi fino alla fine, è caratterizzato da una storia che parla di angeli ma non smielati e noiosi, lo cosiglio per chi ama i fantasy e vuole passare qualche ora in compagnia di un mondo fantastico, un pò simile alla divina commedia. E' un libro da perfezionare ma non per questo brutto. Il potenziale si sente tutto e spero vivamente di poter leggere l'evoluzione di Erika e degli angeli della vita e della morte!


RECENSIONE SU SOGNANDO TRA LE RIGHE


Angels è un libro che si legge velocemente grazie anche alla penna fresca e spigliata della sua autrice Serena Versari.
Dedicato principalmente a chi in un fantasy ama anche una buana dose di romance, forza trainante di tutta la storia, includendo anche alcuni spunti inaspettati e originali.
Tra Erika e Jason, i protagonisti, dopo il loro primo incontro nasce una forte attrazione che però li lascia nel completo sgomento per due motivi: lei è umana e lui è un Angelo della Morte e soprattutto, se lui la bacia causerebbe la sua morte.
Difficile per entrambi tenere a freno la passione nemmeno quando temibili avvenimenti mettono a dura prova il loro rapporto.
Per lui è assolutamente vietato rivelare la sua identità e altrettanto proibito è avere una relazione con una  umana.
Ma Erika è speciale, particolarmente testarda e motivata dal suo inarrestabile amore per Jason tanto da non fermarsi davanti a niente..
In tutta onestà, seppur piacevole, questo romanzo non mi ha convinta.
Forse perché non è scattata la scintilla dell'empatia tra me e la protagonista, o perché tutto è molto frettoloso e forse perché  ho trovato troppe similitudini con altri storie, fatto sta che non sono riuscita ad appassionarmi..
I personaggi non sono molto caratterizzati e anche gli eventi e quello che li circonda sono trattati troppo superficialmente.
Sono anche i dettagli che hanno giocato a sfavore della trama: rappresentazioni interessanti sono state sormontate da piccole banalità come, per esempio, gli indovinelli da risolvere per passare nella Valle degli Spiriti smontando uno scenario originale e assolutamente da approfondire..
La storia d'amore risulta piuttosto forzata dalla velocità del suo sviluppo e il triangolo amoroso mi ha fatto provare sentimenti contrastanti per Erika (che in alcuni momenti è risultata infantile) e per Thomas troppo "zerbino" per i miei gusti..
Ma siccome quel che riesce a trasmettere una lettura è tutto basato proprio sul gusto personale, tengo a precisare che ritengo Angels un libro da leggere perché, anche se con qualche difetto più che giustificato, le pagine scorrono dolcemente grazie ad uno stile pulito e diretto.
Mi sento di consigliarlo ad un pubblico giovane che ama come protagonista principale l'amore.

 3 stelline


Nessun commento:

Posta un commento