.

giovedì 23 ottobre 2014

Recensione su IL RUMORE DEI LIBRI

Ringrazio Lidia per la fantastica recensione rilasciata per L'ARPEGGIO DEL CUORE

create your own banner at mybannermaker.com!


La vita di Sally non è per niente facile. Tradita, imprigionata da quel matrimonio che non le offre una vita serena. Roy un giovane ragazzo con la passione della musica, pieno di vita, semplice, con un'immensa voglia di donare il proprio cuore.
Un incontro fortuito, una passione travolgente, porta Sally a vivere una seconda vita lontana dalla gabbia di tristezza, monotonia, del suo matrimonio ormai finito.
 I due protagonisti di questo romance sono persone normali. Amano, piangono, soffrono e vivono con le loro paure e incertezze. Affrontano questo "colpo di fulmine" con le paure che chiunque di noi potrebbero avere. Amano come tutti dovremmo fare. Soffrono con dignità e umiltà. Sorridono con il cuore di chi sa che dietro l'angolo qualcosa di grande, di bello li aspetta.
 Una bella storia d'amore dei nostri tempi. Una travolgente, sensuale attrazione.
Un inizio che mostra la psiche dei protagonisti, con le loro ossessioni, i loro sogni, la loro fragilità. Un tuffo al cuore dopo alcune pagine quando arriva il bel giovane. Il principe che salva la sua principessa verrebbe da dire, invece lui è il bel chitarrista che si innamora di una donna, una vera donna in tutto e per tutto.
 Una passione che travolge, che lascia il segno, che ti prende nella mente e nell’animo. Tutto l’insieme ti trascina in un vortice di forti sentimenti contrastanti. La drammaticità della descrizione del tradimento fa un effetto di rabbia e ansia. I pensieri, le emozioni forti, fanno amare Sally e Roy con tutta te stessa perchè tifi per loro, perchè non puoi non adorarli.


Ottimo romance con un bel finale che conclude un colpo di scena assurdo, ma ideale. Complimenti a Serena per questo "esperimento" nello scrivere un romance. Che dire lo stile è comunque il suo e io adoro questa autrice sia che scriva fantasy sia che scriva romance.



Nessun commento:

Posta un commento