.

venerdì 25 luglio 2014

Recensione MAKA su IL GIARDINO DELLE ROSE

Quando ti capita di leggere una recensione come quella che ha rilasciato Stefi del blog Il giardino delle rose, capisci che i sacrifici che si compiono in questo lungo percorso non sono vani.


Maka viaggio verso la speranza, un libro che fin da subito si manifesta adrenalinico e senza darci un attimo di respiro ci catapulta in questa terribile situazione dove, la protagonista Josephine viene sorpresa in casa sua da un terribile terremoto.
Viene tratta in salvo da un militare, Jarod che insieme ad un suo amico geofisico Liam, stanno indagando su questi inspiegabili e sospetti cataclismi.
Anche Jo si unirà a questa ricerca e quello che scopriranno sarà veramente terribile!
Jo ci viene descritta dall'autrice come una ragazza semplice, dall'animo buono e tranquillo, ma che al momento giusto sa tirare fuori tutto il suo coraggio per affrontare la vita in quanto  i suoi genitori la diedero in adozione a sua nonna perché  troppo giovani e non se la sentirono di prendersi cura di lei.
Jarod è il bello e tenebroso della situazione, ma ancor più affascinante perché nipote di un indiano Apache.
Infine Liam è il vero amico che tutti noi vorremmo avere
Josephine, Jarod e Liam affronteranno un lungo viaggio alla ricerca della verità, attraverso scienza, fantascienza, leggende di diverse tribù indiane, fino alla consapevolezza di quanto la natura può essere fragile e che quindi deve essere sempre rispettata vivendo in armonia con essa.

Ho apprezzato molto il modo di scrivere della Versari che, secondo me, migliora di romanzo in romanzo, qui il racconto si alterna tra il punto di vista di Josephine e quello di Jarod, il ritmo è a volte incalzante, pieno di suspense ed a volte sembra cullante e sognante come in una favola d'altri tempi.
Il finale non saprei come definirlo perché mi ha suscitato emozioni contrastanti, potrebbe sembrare un lieto fine, ma a me ha suscitato un senso di inquetudine e vorrei ardentemente che l'autrice pensasse ad una continuazione di questa storia!
Consiglio questo romanzo a tutti indistintamente e la Versari si conferma ancora una volta una delle mie autrici italiane preferite!

    


Nessun commento:

Posta un commento