.

venerdì 14 marzo 2014

III° TAPPA BLOGTOUR

Ringrazio ROMANTICAMENTE FANTASY per aver ospitato la III° tappa del BlogTour dedicato a L'ORDINE DEL TRIANGOLO OSCURO


Oggi vi svelerò i personaggi principali del romanzo accompagnati da un piccolo estratto:


LUCAS

“Mi voltai e mi trovai di fronte un ragazzo. Non assomigliava al signor Rinaldi ma dalla descrizione che mi aveva fornito padre Jacopo supposi che fosse suo figlio.
Indossava jeans strappati all’altezza delle ginocchia, una maglietta bianca con le maniche arrotolate, scarponcini antinfortunistici e lo stesso cappello da cow-boy di suo padre, con l’unica differenza che era color marrone scuro.
Il ragazzo si tolse il cappello, scoprendo un viso abbronzato, in cui spiccavano due grandi occhi cerulei e una folta chioma color cioccolato.”



MAYA

“Mi avvicinai e cominciai a scrutare ogni centimetro del mio volto, delineando con la mano i contorni del mio viso. La mia pelle era color avorio e i miei occhi verde veleno, avevano assunto una tonalità più brillante, più simile a quella di mia madre, mentre sul naso era rimasta la stessa spolverata di lentiggini di quando avevo tredici anni. Osservai infine i miei lunghi capelli color castano ramato, che avevo sempre tenuto rigorosamente coperti da un velo e raccolti in una treccia dal primo giorno che ero entrata in convento. Forse era arrivato il momento di lasciare liberi anche loro, presi la treccia fra le mani, e tolsi l’elastico e le forcine che li tenevano sacrificati e scossi lentamente a destra e a sinistra la testa. Una cascata di ciocche ondulate mi incorniciarono il volto, dandomi un aspetto sicuramente più aggressivo. Probabilmente ero un po’ sottopeso, ma le mie curve sembravano essere spuntate nel punto giusto”



ANDREA

“Andrea era un ragazzo di statura media, dalla corporatura robusta, biondino con un principio di stempiatura ai lati della fronte. Portava degli occhialini tondi che gli avrebbero donato un aspetto sicuramente da professore, se non fosse stato per la maglietta particolare che indossava: una t-shirt nera, con la stampa di un fantasma, con su scritto “sono in mezzo a noi”


SAMANTHA

“Era di una bellezza impressionante, sembrava una Dea e in quel momento percepii la fastidiosa sensazione d’inferiorità che mi faceva provare mia madre, quando mi osservava con l’aria disgustata. Era alta, con la carnagione scura, gli occhi grandi color nocciola e capelli lunghi neri dai riflessi violacei, per non parlare del suo fisico atletico e del seno prosperoso; in pratica era un’opera d’arte.”


Vi ricordo inoltre le prossime due tappe:

LEGGERE FANTASTICO – Presentazione Book Trailer – 17/03
SOGNANDO TRA LE RIGHE – Estratto – 19/03

e fino al 25/03 è aperto il giveaway sul LIBRO CHE PULSA per poter vincere una copia in formato ebook




Nessun commento:

Posta un commento