.

mercoledì 19 marzo 2014

V° TAPPA BLOGTOUR

Siamo arrivati all'ultima tappa del BlogTour ospitata dal blog SOGNANDO TRA LE RIGHE
Ringrazio di cuore Foschia e tutto lo staff.


Oggi vi lascerò un piccolo estratto del libro!



Tentai di aprire gli occhi, ma le palpebre erano talmente pesanti che fui costretta ad usare tutte le forze in mio possesso, anche solo per tenerli socchiusi.
Ero stesa su qualcosa di duro, mi sentivo intontita e i miei ricordi erano annebbiati.
In un attimo sfuggente di lucidità, mi tornò in mente, quello che era successo.
Cercai di alzarmi da quella superficie dura e fredda come il marmo, ma qualcosa mi bloccò.
Guardai a destra e a sinistra e mi resi conto che i miei polsi erano legati stretti con una corda, provai a tirare con forza, ma più li muovevo, più mi dolevano.
Mi guardai attorno tentando di capire dove mi avevano portata, ma da qualsiasi parte si poggiava il mio sguardo, si scorgevano solo immagini e oggetti inquietanti.
Mi trovavo in una stanza, se così si poteva chiamare, che sembrava essere stata realizzata all’interno di una grotta.
Non c’erano finestre e l’unica luce che illuminava quel luogo, proveniva da una serie di candele adagiate sul pavimento.
Alle pareti erano affissi crocefissi capovolti e frasi scritte in latino, dello stesso colore del sangue, trasudavano dalla roccia umida. Quel luogo emanava un forte sentore di morte.
Sapevo perché mi trovavo in quel posto. Come diceva la profezia, per evocare i demoni occorreva il sangue di una chiaroveggente.
Speravo che dopo la morte di mio padre, nessuno mi avrebbe mai più cercata, e soprattutto trovata, ma mi sbagliavo. Non temevo per la mia sorte, ma avevo paura perle persone che amavo: per Lucas, Bruno, Andrea e per la mia cara zia Margherita.
La piccola porticina di legno, che si trovava dalla parte opposta del mio scomodo giaciglio, si aprì di scatto. Intravidi una scura figura avanzare verso di me. Purtroppo la lunga tunica nera, completa di copricapo che indossava, non lasciava intravedere le forme del suo corpo, per cui non riuscivo a capire se fosse un uomo o una donna. Si arrestò ai piedi del mio duro letto, senza proferire parola.
«Non mi fai paura, so chi siete e cosa volete da me!», esclamai con tono di sfida. Una risata diabolica riempì quella nuda stanza e una goccia di sudore scivolò lungo la mia fronte.


lunedì 17 marzo 2014

IV° TAPPA BLOGTOUR

Nella quarta tappa presentata da Francesca del blog LEGGERE FANTASTICO



potete vedere il bellissimo BOOKTRAILER creato dalla bravissima LIDIA


video

LA MUSICA E ALCUNE DELLE IMMAGINI SONO TRATTE DA INTERNET SENZA ALCUNO SCOPO COMMERCIALE O DI LUCRO. LA COPERTINA E LE FRASI SONO PROPRIETA' DI SERENA VERSARI.



venerdì 14 marzo 2014

III° TAPPA BLOGTOUR

Ringrazio ROMANTICAMENTE FANTASY per aver ospitato la III° tappa del BlogTour dedicato a L'ORDINE DEL TRIANGOLO OSCURO


Oggi vi svelerò i personaggi principali del romanzo accompagnati da un piccolo estratto:


LUCAS

“Mi voltai e mi trovai di fronte un ragazzo. Non assomigliava al signor Rinaldi ma dalla descrizione che mi aveva fornito padre Jacopo supposi che fosse suo figlio.
Indossava jeans strappati all’altezza delle ginocchia, una maglietta bianca con le maniche arrotolate, scarponcini antinfortunistici e lo stesso cappello da cow-boy di suo padre, con l’unica differenza che era color marrone scuro.
Il ragazzo si tolse il cappello, scoprendo un viso abbronzato, in cui spiccavano due grandi occhi cerulei e una folta chioma color cioccolato.”



MAYA

“Mi avvicinai e cominciai a scrutare ogni centimetro del mio volto, delineando con la mano i contorni del mio viso. La mia pelle era color avorio e i miei occhi verde veleno, avevano assunto una tonalità più brillante, più simile a quella di mia madre, mentre sul naso era rimasta la stessa spolverata di lentiggini di quando avevo tredici anni. Osservai infine i miei lunghi capelli color castano ramato, che avevo sempre tenuto rigorosamente coperti da un velo e raccolti in una treccia dal primo giorno che ero entrata in convento. Forse era arrivato il momento di lasciare liberi anche loro, presi la treccia fra le mani, e tolsi l’elastico e le forcine che li tenevano sacrificati e scossi lentamente a destra e a sinistra la testa. Una cascata di ciocche ondulate mi incorniciarono il volto, dandomi un aspetto sicuramente più aggressivo. Probabilmente ero un po’ sottopeso, ma le mie curve sembravano essere spuntate nel punto giusto”



ANDREA

“Andrea era un ragazzo di statura media, dalla corporatura robusta, biondino con un principio di stempiatura ai lati della fronte. Portava degli occhialini tondi che gli avrebbero donato un aspetto sicuramente da professore, se non fosse stato per la maglietta particolare che indossava: una t-shirt nera, con la stampa di un fantasma, con su scritto “sono in mezzo a noi”


SAMANTHA

“Era di una bellezza impressionante, sembrava una Dea e in quel momento percepii la fastidiosa sensazione d’inferiorità che mi faceva provare mia madre, quando mi osservava con l’aria disgustata. Era alta, con la carnagione scura, gli occhi grandi color nocciola e capelli lunghi neri dai riflessi violacei, per non parlare del suo fisico atletico e del seno prosperoso; in pratica era un’opera d’arte.”


Vi ricordo inoltre le prossime due tappe:

LEGGERE FANTASTICO – Presentazione Book Trailer – 17/03
SOGNANDO TRA LE RIGHE – Estratto – 19/03

e fino al 25/03 è aperto il giveaway sul LIBRO CHE PULSA per poter vincere una copia in formato ebook




mercoledì 12 marzo 2014

II° TAPPA BLOGTOUR

Eccoci arrivati alla seconda tappa del Blogtour: RECENSIONE sul blog IL RUMORE DEI LIBRI
Ringrazio di cuore Lidia per le bellissime parole che mi hanno veramente emozionata!


Inizio la mia recensione ringraziando Serena Versari.
Vi chiederete, perché?
Semplicemente perché adoro come scrive.
Serena ha la capacità di affrontare ogni trama in modo semplice, diretto e piacevole. Ribadisco per l’ennesima volta il fatto che l’autrice è una delle emergenti/esordienti che preferisco.
Il bello del lavoro della Blogger, anzi dovrei dire della passione anziché lavoro, è quello di poter conoscere delle scrittrici brave che col tempo diventano amiche come lo è Serena per me. Avere la possibilità di leggere i manoscritti prima di tutti, da un senso di appagamento che non vi immaginate. Poter confrontarti con un'autrice che segue ogni suggerimento con modestia, mai giudicando e con un sorriso sulle labbra, è meraviglioso. Serena è così, semplice, solare e disponibile a ogni tipo di confronto.
Ho avuto l’onore di leggere in anteprima questo nuovo romanzo diversi giorni prima che uscisse e ancora una volta, sono rimasta piacevolmente colpita dalla semplicità di raccontare temi diversi l’uno dall'altro, infatti questo nuovo romanzo è totalmente diverso dai due precedentemente pubblicati dalla stessa autrice.

L'ordine del triangolo oscuro, è un genere esoterico con una trama attuale e con un tocco di paranormale che non guasta mai.
Maya la protagonista, è una donna forte nonostante le difficoltà che la vita gli ha riservato ancora prima della sua nascita.
Vittima del suo stesso sangue, affronta il suo crudele destino combattendo con caparbietà cercando in tutti i modi, di non cadere nel buio di un futuro incerto e di non essere sovrastata dal male che è dentro di lei.
La lotta tra il bene e il male sotto forma di chiesa da una parte e satanisti dall’altra, rende questo romanzo ancora più intrigante, misterioso, pieno di suspance e di colpi di scena. La protagonista ci guida attraverso una città italiana, Arezzo, poco conosciuta, facendocela vedere con altri occhi. I misteri che celano gli enigmi del passato, riaffiorano nel presente in leggende sacre e profane. In questo lungo viaggio, Maya non sarà da sola. Un ragazzo da prima un amico e poi un amore, il primo amore, lotterà al suo fianco e la salverà da una morte imminente.
Non mi piace fare spoiler quindi eviterò di raccontare altro di questo bellissimo libro perché non voglio svelare altri dettagli per non rovinarvi la sorpresa.
Come sempre lo stile è impeccabile, mi sono ritrovata a divorare il libro in pochi giorni. Ben scritto, mai noioso, non l’ho trovato per niente scontato infatti i colpi di scena non mancano. Una storia appassionante, fluida e coinvolgente.
 Un romanzo avvincente che ti cattura dall’inizio alla fine. I personaggi e le ambientazioni, sono ben descritte in una narrazione disinvolta, piacevole, efficace, intensa. Bellissima storia che ti conquista con tinte a volte forti, ti trascina con l’amore dei protagonisti e ti coinvolge negli avvenimenti lasciandoti senza fiato per l’emozione.
Consiglio a tutti di leggere questo nuovissimo libro di Serena Versari perché scoprirete un altro mondo nascosto, un mondo che ti sconvolge lasciandoti spiazzata dall'amore più sconvolgente al dolore più profondo.





martedì 11 marzo 2014

Recensione L'ordine del Triangolo Oscuro

Ringrazio Rosie del blog LEGGOSEMPRE3LIBRI per la sua bellissima recensione su L'ORDINE DEL TRIANGOLO OSCURO




L’altro giorno ho visto comparire questo libro nella timeline di Facebook di un’amica, e da amante delle vicende oscure, fantasy e soprannaturali, mi sono molto incuriosita. Mi è bastato accendere il Kindle per iniziare subito a leggerlo, e l’ho divorato…

La vicenda inizia con una tragedia. La tredicenne Maya, è figlia di due genitori poco presenti, regista lui, attrice lei, che per compensare la loro incapacità di darle affetto le hanno comprato montagne di regali.
Al ritorno da un viaggio, i suoi genitori sembrano quelli di sempre ma quella stessa notte Maya subisce un attacco sanguinario da parte del padre che tenta di accoltellarla. La ragazza si fa scudo con la Bibbia che la sua cara nonna le aveva donato.

Dopo la tragica esperienza,  Maya si risveglia in un monastero delle Clarisse. E’ ospite di sua zia Margherita, suora, che le racconta che entrambi i suoi genitori non ci sono più. Facendosi forza, per cinque anni Maya vive con le suore, rispettando i loro regolamenti.
Ma quando compie 18 anni giunge il momento di tornare nel mondo esterno. Poiché tutti i possedimenti dei suoi genitori sono stati sequestrati per pagare i debiti, Maya andrà a lavorare in campagna vicino ad Arezzo.

Qui conosce persone molto gentili, come Bruno, suo figlio Lucas e l’amico Andrea, ma anche qualcuno che non la sopporta: Samantha, la fidanzata di Lucas. E acquisisce la consapevolezza del suo dono, la capacità di vedere e parlare con i morti.
Presto Maya si troverà in pericolo, vittima di una setta, L’ordine del triangolo oscuro, a capo della quale è proprio suo padre, che non è morto e che è ancora bisognoso del sangue di sua figlia per evocare i demoni, in un rituale satanico.

Lettura avvincente, questo ebook è scritto bene ed è da leggere tutto d’un fiato. Molto vicino ai miei gusti, sono stata veramente contenta di averlo scoperto.


Voto 8/10



lunedì 10 marzo 2014

Prima Tappa Blog Tour

Il blog IL LIBRO CHE PULSA ospita la prima tappa dove è possibile vincere una copia del romanzo in formato ebook


Per partecipare basta seguire poche semplici regole che trovate nel link qui di seguito

IL LIBRO CHE PULSA


giovedì 6 marzo 2014

L'ORDINE DEL TRIANGOLO OSCURO

E' con mia grande gioia che oggi presento l'uscita del mio nuovo romanzo:
L'ORDINE DEL TRIANGOLO OSCURO

La bellissima cover è stata realizzata da Violet Nightfall




Dalla prossima settimana inizierà il BLOG TOUR diviso nelle seguenti tappe

1) IL LIBRO CHE PULSA- Presentazione e giveaway – 10/03

2) IL RUMORE DEI LIBRI – Recensione in anteprima – 12/03

3) ROMANTICAMENTE FANTASY – Presentazione Personaggi – 14/03

4) LEGGERE FANTASTICO – Presentazione Book Trailer – 17/03

5) SOGNANDO TRA LE RIGHE – Estratto – 19/03


6) IL LIBRO CHE PULSA – Chiusura giveaway – 25/03



TRAMA

Maya è rannicchiata sotto le coperte.
Una figura entra nella buia stanza.
Accende la luce e scopre che la sagoma di quella misteriosa figura appartiene a suo padre. Il suo volto è spaventoso, la sua voce gutturale e avanza verso di lei brandendo un coltello insanguinato tra le mani.
Da quel momento, niente sarà più come prima.
Quale futuro le si prospetterà, quando scoprirà che quello che aveva bramato suo padre, non era la sua morte, bensì il suo sangue per compiere un terribile rito? Maya riuscirà a sopportare il peso del suo dono o soccomberà al maligno?