.

mercoledì 26 febbraio 2014

Estratto #3 IL POZZO DELLE ANIME

“Erika!”, esclamò correndo verso di me e prendendomi in braccio.
Affondai il viso nell’incavo del suo collo, inspirando il buon profumo di muschio bianco che emanava la sua pelle.
Mi sembrava di non riuscire a respirare, avevo sognato quel momento da giorni, anzi, era stato proprio il desiderio di riabbracciarlo che mi aveva aiutata a non arrendermi.
Cominciai a singhiozzare come in preda a una crisi isterica.
Lui allontanò il mio volto dal suo petto penetrandomi nell’anima con il suo sguardo: “Non devi piangere. Sei riuscita a portare a termine la missione e sei tornata da me, come mi avevi promesso”, sussurrò asciugandomi le lacrime.



Nessun commento:

Posta un commento