.

lunedì 16 dicembre 2013

Recensione IL POZZO DELLE ANIME su IL SOGNO DI UNA LETTRICE

Ringrazio nuovamente Mary del blog IL SOGNO DI UNA LETTRICE per la bellissima recensione del POZZO DELLE ANIME

Voto: 4 + stelline


Il sogno di una lettrice

Il primo libro mi era piaciuto e avevo dato 4 - stelline e ho iniziato questo secondo romanzo con tanta fiducia e aspettative abbastanza alte. Iniziato nel pomeriggio e finito la sera, ho divorato Il Pozzo delle Anime, proprio come avevo divorato Angels, e questo grazie non solo alla storia intrigante, ma anche allo stile leggero, fluido, scorrevole e simpatico dell'autrice. Sono stata catapultata velocemente dentro la storia e non riuscivo più ad emergere nella vita reale, e se devo dire la verità non volevo neanche lasciare quel mondo. Adoro queste letture che mi fanno perdere il senso del tempo e dell'orientamento.
Ritroviamo Jason e Erika dove li avevamo lasciati, sono sempre più innamorati e si preparano a affrontare un futuro assieme. Non sarà molto facile, le loro vite sono cambiate quando hanno scoperto di essere il Re degli angeli della morte e la Regina degli angeli della vita.
Ma non si lasciano abbattere da questa nuova condizione anzi sono più determinati che mai, e insieme ad Ambra la loro inseparabile amica, inizieranno una nuova vita nella località Val di Sole.


Purtroppo il destino si mette di traverso un'altra volta, nuovi guai sbarreranno la strada verso la felicità per i nostri due amati protagonisti. Il signore Oscuro è pronto ad eliminare completamente l'umanità, servendosi di un'arma letale. Solo Erika ha il potere di salvare gli esseri umani, infatti dovrà condurre questo viaggio senza Jason, e recarsi in un luogo molto pericoloso, il pozzo delle anime, posto in cui potrà porre fine a questa tremenda catastrofe. Ma questo viaggio non andrà per il meglio, dovrà superare dei pericoli, e affrontare Il Signore Oscuro, conosciuto come Aaron, che l'aspetta al pozzo.

Devo dire che in questo romanzo ho trovato un  miglioramento, l'autrice è maturata non solo a livello di storia ma anche di stile di scrittura, se prima mi piaceva ora adoro il suo stile di scrittura, adoro come descrive tutte le situazioni. Lo stile è semplice, ma non cade mai nel banale o nel noioso, anzi ha un ritmo incalzante.
Ho trovato un maggior approfondimento delle scene più importanti e finalmente si sa qualcosa in più del passato di Erika, cosa che mi ha intrigato molto. Infatti sono riuscita meglio ad entrare nell'ottica della protagonista e ad inquadrarla meglio.
Avevo già intuito dal precedente libro della bravura di Serena nel descrivere le ambientazioni, ma sono rimasta di nuovo piacevolmente sorpresa, le sue descrizioni sono magiche, e la creazione sia del luogo al di là del portale, sia il mondo in cui si svolge il viaggio e la lotta contro il Signore Oscuro, mi ha veramente stupito.

Infine, mi sento di consigliare a tutti questo libro, è una lettura leggera ma interessante che vi farà compagnia per alcune ore. 


Nessun commento:

Posta un commento