.

giovedì 28 febbraio 2013

Recensione su "Atelier di una lettrice compulsiva"

Ringrazio di cuore DILETTA per la bella recensione, che vi lascio qui di seguito.



Recensione:

Anzi tutto voglio ringraziare l'autrice per avermi inviato gratuitamente la copia cartacea del libro.
Partiamo subito col parlare della trama: Erika, una giovane donna ha la sua vita a Rimini, un fidanzato con cui sta da dieci anni ed un lavoro che non è proprio quello dei suoi sogni. Il caso vuole che un giorno faccia una sorpresa al fidanzato che si trova in ufficio e lo trova insieme ad un'altra.
Così Erika decide di trasferirsi in montagna, precisamente nell'albergo Cesa Paradiso di Canazei e finalmente riesce a sentirsi felice come non lo era mai stata in tutti quegli anni.

All'albergo incontra Thomas, il figlio della proprietaria, che subito si dimostra gentile e disponibile con Erika, ritenendo opportuno di avvertirla di stare lontano da Jason, la guardia forestale ed un tipo solitario e taciturno.

Ero ancora più curiosa. "Come mai?"
"Credo sia per via dei suoi occhi neri come la pece, se ti capita di passargli accanto ti senti come pervaso da una sensazione di morte".

E da quel momento la vita della nostra protagonista viene completamente stravolta.
Come mai tutti si ostinano a dire che Jason ha gli occhi neri quando lei li vede verdi?
Di più ovviamente non vi dirò sulla trama, anche perché vi toglierei tutta la suspance.

Parlerò adesso dei protagonisti: Jason all'apparenza freddo e distaccato nasconde un segreto che non dovrebbe svelare a nessuno, ma una circostanza lo costringe a parlarne con Erika: lui è un Angelo della Morte, che con un solo bacio toglie la vita alle persone che il destino ha designato e che gli appaiono nel sonno la notte precedente alla loro morte.
Da quel momento in poi Jason cambia radicalmente atteggiamento nei confronti di Erika: da distaccato diventa premuroso, mostra i suoi sentimenti per lei rischiando tutto, anche andando contro le regole stabilite dal Gran Maestro, pur di proteggerla.
E ora veniamo ad Erika: ho adorato la protagonista, la sua voglia di evadere, di mollare tutto quello che aveva, amici e famiglia.

Volevo cambiare aria! Volevo conoscere gente diversa [...] Potevo sperare pure io di incontrare un uomo che mi potesse rendere veramente felice?

E di gente diversa ne ha incontrata davvero. Con l'aiuto di Jason è riuscita a scoprire un nuovo mondo e a fare nuove amicizie, come Ambra. Quello che mi ha colpito di più di lei è il fatto che il suo amore per Jason è riuscito a farle superare tutte le avversità e tutti gli ostacoli. E proprio grazie all'amore, Erika riuscirà finalmente a trovare il suo posto, a scoprire la sua vera natura, il suo scopo nella vita e soprattutto a trovare l'uomo dei suoi sogni.


Nonostante il romanzo mi sia piaciuto molto, ho notato che in diversi punti l'azione fosse forse un po' troppo veloce: avrei preferito ad esempio che venissero approfondite di più alcune situazioni come la vita passata della protagonista e la guerra contro il Signore Oscuro. Ma per quest'ultimo spero che venga dato un po' più di spazio nel secondo volume, Il pozzo delle anime.
La trama è molto semplice ma senza dubbio di impatto per le tematiche affrontate: sì, perché qui non abbiamo gli angeli caduti, ma gli Angeli della Morte e gli Angeli della Vita, un tema che non era stato trattato molto bene da nessuno, cosa che invece Serena fa in modo egregio.


Gli Angeli della Vita sono quelli che donano la vita. Quando è il momento in cui la donna deve rimanere incinta, si recano da lei e le danno un bacio sulle labbra per infonderle una nuova creatura, mentre noi diamo il bacio della morte. Il nostro bacio toglie la vita.

In conclusione, Serena Versari riesce a creare con il suo stile semplice un nuovo mondo dove gli opposti si attraggono, "ogni cosa e il suo opposto si equivalgono e niente potrebbe aver vita se non esistesse la sua controparte", come lo Ying e lo Yang; un mondo dove l'Amore, quello vero, è il più grande potere che una persona possa mai avere, in grado di contrastare anche il più potente dei Mali.

                                                                        VOTO: 
                                                           

Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero!







martedì 19 febbraio 2013

Ebook più venduto a gennaio 2013

Anno nuovo e ancora primo posto in classifica per ANGELS, che a gennaio è l'ebook più venduto dalla GDS  Editrice ^_^















http://www.gdsedizioni.it/



giovedì 14 febbraio 2013

Recensione ANGELS di Violet Nightfall

Recensione fresca, fresca, da parte della simpaticissima blogger, nonché autrice di "Beautiful Sin", Violet Nightfall
Devo ammettere che io mi sono divertita molto a leggerla ^_^


Buon pomeriggio a tutti fannini ** oggi vorrei parlarvi di un libro che ho finito di leggere ieri sera!
Si tratta di un fantasy con qualche pizzico di Paranormal Romance! L'autrice ha vergato quest'opera con molta della sua personalità!
Ma ora passiamo alla recensione >w<
Pronti??

VIOLET RATING: 

Erika è una ragazza semplice, di sani principi, che vive a Rimini; svolge un lavoro come tanti, probabilmente poco stimolante, ha due genitori anziani che ama con tutta se stessa e un fidanzato bello e dolce che non le fa mancare nulla... apparentemente questa sua vita sembra perfetta, semplice ma perfetta, un gioiello in mezzo a tantissime pietre senza troppo valore...
Ebbene non è così; un giorno decide di andare a trovare il proprio fidanzato e di fargli una sorpresa ma la sorpresa è il fato a fargliela, difatti troverà il suo fidanzato in atteggiamenti molto affettuosi con un'altra donna.
Qui abbiamo una vera e propria cesura, un taglio netto ben messo in rilievo dall'autrice.
Senza nemmeno pensarci Erika prende su baracca e burattini e si trasferisce a Canazei; essendo molto amante del verde e della montagna Canazei rispecchia il suo ideale di vita, tranquillità in un paesino dove tutti e tutte si conoscono.
Riesce a farsi assumere in un hotel gestito da un'anziana donna dall'aspetto austero e fa la conoscenza di un giovane, il figlio della proprietaria, di nome Thomas, bello, intelligente, simpatico...
Fin qui tutto normale e potrebbe dare l'idea al lettore di trovarsi dinnanzi a un romanzo rosa vecchio stile, la ragazza scappa dalla sua vecchia vita e si ritrova fagocitata in un mondo di passione col belloccio di turno... e invece no uwu o quasi xD
Il belloccio di turno non è Thomas, che anzi mano a mano che si prosegue nella lettura viene dipinto come un ragazzo dolce e gentile ma anche abbastanza inutile, uno zerbino bello che fatto, il belloccio di questo romanzo è il tenebroso Jason, che se ne va in giro con la sua moto e i suoi vestiti in pelle... ah, dimenticavo fa la guardia forestale XD sono rimasta folgorata dalla sua immagine in moto XD... a proposito di Jason, volete sapere a chi l'aurtice si è ispirata per la creazione di questo personaggio?
Ve lo dico io uwu
Il bellissimo e super muscolosissimo, sexissimo e chi più ne ha più ne metta, Jensen Ackles!! Ebbene si cari fannini >w<
Voi ve lo immaginate il nostro amatissimo Jensen che se ne va in giro in moto vestito di pelle? Io evito di immaginarlo altrimenti non finisco la recensione e riempio il pc di bava xD
Comunque, Erika si ritrova ben presto invischiata nel tipico triangolo amoroso che molte donne sognano un giorno di poter sperimentare xD ma il suo cuore, seppur il corpo sia diviso tra Jason e Thomas, il cuore e l'anima riconoscono e bramano unicamente Jason che però, nella prima parte del romanzo veste i panni della virginale giovinetta che tenta in tutti i modi di far desistere l'allupatissima Erika dai suoi propositi XD
Molto curioso e divertente questo punto; sono abituata a leggere di uomini pronti a tutto pur di infilarsi nelle mutandine di pizzo di insipide ragazzette dagli occhioni da cerbiatto e qui invece mi trovo una donna che tenta in tutti i modi di sedurre un uomo casto e puro nell'animo, con sani principi e i piedi ben saldi a terra, pronta a tutto, persino a morire, pur di strappargli un bacio!
La vicenda continua per buona parte con questa indecisione, un tira e molla continuo tra Jason e Thomas... e quando finalmente si decide scopre che... non ve lo dico uwu
Dovrete leggere il libro, non posso spiattellare tutto così, su due piedi!
Vi basti sapere che, dopo un inizio un po' lento, la storia entra nel vivo pienamente e vi trascinerà con velocità fino all'ultima pagina senza che voi ve ne accorgiate!
Avremo Angeli della Morte, Angeli della Vita, Angeli della Coscienza e persino un Oscuro Signore che, suppongo, verrà meglio delineato nel secondo libro della serie!
C'è anche un altro personaggio che ho trovato molto carino, Ambra, una dark "maga dei cappuccini", finta satanista etc etc XD con un gran potenziale nascosto, sarà lei ad aiutare la protagonista vestendo i panni di un improvvisato Virgilio dantesco!
In breve questo è un assaggio di ciò che ho letto, ora vorrei precisare però alcune cose!
Prima i punti positivi, la scrittura è fluida, semplice e ben comprensibile; la scrittrice va velocemente al nocciolo della questione senza perdersi in inutili salamelecchi!
I personaggi sono abbastanza delineati, soprattutto Erika e Jason ovviamente, anche se io tenterei uno studio più approfondito sui vari caratteri per definirli maggiormente all'interno della storia.
Sin dalla prima pagina si respira Canazei, seppur io non vi sia mai stata, mentre leggevo avevo l'impressione di poter vedere il magnifico panorama di cui Erika può godere ogni giorno, di sentirne i profumi e i rumori della natura! Si denota quindi un grande impegno e studio della zona, cosa che non molti autori fanno, complimenti!
Molto carina anche la costruzione dei vari Angeli, per non parlare degli stadi in cui si snoda il mondo invisibile, Serena Versari è stata capace di creare una sua piccola Divina Commedia, con alcune imprecisazioni ma davvero ben riuscita!
Dopo questo breve preambolo positivo mi spiace arrivare alle note negative, piccole lacune però ben compensabili!
La Versari mi aveva avvertita a proposito del suo stile di scrittura, molto diretto e veloce; effettivamente alcuni lettori potrebbero storcere il naso trovandosi di fronte a una descrizione così incalzante, dove per la maggior parte del tempo la fanno da padrone i dialoghi.
Io stessa all'inizio mi sono sentita leggermente urtata da questa cosa perché mi velocizzava troppo il panorama ma, allo stesso tempo, dopo essere arrivata alla fine del libro, mi sono accorta che forse questo stratagemma è ottimo per stimolare l'immaginazione di chi legge.
Altra cosa che mi ha lasciata leggermente stranita è la facilità con cui Erika fa amicizia con le persone, la spensieratezza che la contraddistingue che molti, tanti forse, potrebbero scambiare per ingenuità! Tutt'altro, andando avanti nella lettura ci si rende conto che questo atteggiamento positivo e sempre aperto non è sintomi di ingenuità; Erika è una ragazza dall'animo nobile che apre il suo cuore a tutti, dando una possibilità a chiunque voglia interagire con lei, qualsiasi sia il suo passato e il suo presente (forse questo punto andrebbe tra le note positive XD), è anche vero però, e questo mi spiace ma lo devo dire, che tutta la vicenda è annaffiata di positività e benevolenza e questa è una cosa che a me, è un'opinione personale, infastidisce non poco... ma io sono una scrittrice abituata a scrivere altri generi di romanzi, è ovvio che la mia visione dell'universo si possa scontrare e anzi debba scontrarsi con quella di altri scrittori come me, quindi non è una critica vera e propria quella che ho appena mosso!
A parte qualche imprecisione verbale e piccolo errore di distrazione il libro è scorrevole e ben scritto, anzi devo fare i miei complimenti alla Versari per come ha architettato il finale, denso di succosi contenuti che nessun lettore si aspetterebbe mai **
Lo consiglio vivamente a tutti gli amanti dello YA e del Fantasy e perché no, anche del Paranormal Romance!
Una cosa che mi ha fatto molto ridere... a un certo punto ci troviamo con Jason, l'angelo della morte, che mette in guardia Erika sui propri poteri; difatti lui non può baciare la sua amata perché così facendo rischierebbe di ucciderla.
Ora, pochi istanti dopo Jason da un bacio sulla testa a Erika XD e la domanda mi è sorta spontanea... perché se Jason la bacia sulle labbra Erika muore e se le bacia il capo no? Mi spiego meglio XD non sarebbe dovuto morirle il cervello? Ok, dopo una delle mie solite stronzate chiudo con la recensione, comunque consigliatissimo e attendo con ansia il seguito di questo romanzo che si preannuncia davvero favoloso!

Vi lascio il link del suo bellissimo blog




mercoledì 13 febbraio 2013

Primi tre capitoli di Angels

Un saluto a tutti quello che passano dal mio piccolo blog.
Per chi non avesse ancora letto Angels, ma è curioso, lascio i primi tre capitoli ^_^

ANGELS CAPITOLI 1-2-3